Ministranti

La storia di questo gruppo parte dai primi anni di costituzione della comunità parrocchiale, in particolare con l’impulso dell’allora vice parroco Don Aleardo.
E’ previsto un cammino di due anni, con incontri mensili in genere il sabato pomeriggio, ove si sviluppa la coscienza del servizio, oltre, ovviamente, la conoscenza delle azioni liturgiche, del calendario e del messale. Alla fine del cammino, dopo un esame, e il discernimento dei responsabili e del parroco, il ragazzo o la ragazza viene presentata alla comunità e” vestita” durante l’Eucarestia della Domenica in Albis.
Sono presenti attualmente tra ministranti e aspiranti circa 15 ragazzi/e, i responsabili del Gruppo sono Massimo Marchese e Ivano Ierace.


 

Ministri Straordinari dell’Eucarestia

…un “incarico” che comporta gioia e onore, ma anche preoccupazione e grande responsabilità.
Nella nostra parrocchia ci sono sei persone che svolgono questo servizi: Luigi Bassani, Rita Scaramella, Antonella Balmas e Massimiliano Marchese, Giuliano Sorze e Concetta Sorze tutti con un sentimento comune: il vivo senso di appartenenza alla comunità parrocchiale e alla chiesa dalla quale ci viene il mandato.
Un piccolo supporto per i nostri sacerdoti e le suore, che esplichiamo con due modalità diverse:

  • durante la Messa : secondo le necessità, ciascuno secondo il suo calendario;
  • fuori della Messa: per portare Gesù – e con Lui anche la presenza della comunità – ai malati, agli anziani, alle persone sole.

Come viviamo il nostro servizio? Certamente con semplicità, sebbene con il “cuore in gola”, cioè dire con un’emozione e una tensione tali che non si possono spiegare. E’ Gesù che si lascia portare da noi, con tutte le nostre imperfezioni, e che contemporaneamente ci conduce agli altri. E’ la nostra risposta docile, ma libera, all’invito che il Signore ci ha rivolto: una risposta che va rinnovata ogni giorno, nella fede, nell’umiltà, nella generosità.
Oltre ai laici, che hanno svolto il regolare corso presso il Vicariato, questo preziosissimo servizio viene offerto da 6 suore tra le Figlie di Maria Ausiliatrice, Missionarie della Carità e le Suore della Carità di Santa Giovanna Antida.
Il coordinamento e la formazione è demandato a don Francesco.


 

Lettori

Il gruppo dei lettori ha avuto inizio per l’impulso del primo parroco Don Mario, ed è composto attualmente da circa 15 tra lettori e aspiranti.
La formazione segue un cammino di due anni con incontri e ritiri durante l’anno, in genere il sabato pomeriggio. Durante gli stessi si cerca di unire momenti di preghiera, recitando per esempio i vespri, e momenti di studio.Alla fine del corso si tiene un esame e dopo il discernimento del responsabile della formazione e del Parroco, l’aspirante viene presentato alla comunità, in genera la domenica della Pentecoste, per la consegna del mandato.
Almeno una volta l’anno, a volte se ci si riesce due, si fa il ritiro in un Santuario, generalmente alla Mentorella, dove – una volta scelto il tema sul quale riflettere, confrontarci e discutere – si leggono, facendo deserto individuale, dei brani tratti dalla Bibbia per poi discuterne e farne delle considerazioni finali.
Viene normalmente predisposto un calendario per le celebrazioni festive, per la messa delle 9,30 il servizio viene svolto insieme ai catechisti.
Il Responsabile della formazione è don Slavomir, mentre la Segretaria del gruppo è attualmente Coralla Carletti.
Esclusi i catechisti, l’elenco dei lettori è il seguente: Coralla, Vittorio, Luciana, Duilio, Elisa, Mariagrazia, Liviana, Giancarlo, Rita, Luisa, Rita Scaramella, Clelia, Elpidia, Maria, Palmira


 

Coro

Sono presenti in parrocchia due cori, uno di adulti e uno giovanile. Quello degli adulti, il cui maestro è attualmente Angelo Saba, è composto da circa 25 elementi e si riunisce per le prove ogni mercoledì; il segretario del gruppo è Maurizio Giorgi. 

Il coro giovanile guidato da Suor Paola Labella (F.M.A.), è composto da 20 bambini, ragazzi e giovani, e si riunisce settimanalmente presso l’oratorio, ove è disponibile una sala di musica. Alcuni adulti e ragazzi e giovani suonano strumenti musicali quali l’organo, le chitarre, e strumenti di percussione. 

I cori animano le varie celebrazioni e le processioni che si svolgono durante l’anno liturgico, in particolare quello giovanile canta alla messa domenicale delle 9,30 e quello degli adulti alle 11.